27.4.10

Follia

C'era una volta un'azienda un pò fuori dal comune. Navigava nell'oro, dai suoi rubinetti uscivano tanti soldi. Il periodo delle vacche grasse aveva portato con sè tanti investimenti, strumenti all'avanguardia e nuovi colleghi.
Arrivarono Anna, Anna Maria e Giovanna. Sara e Graziana, già presenti all'origine, non volevano essere da meno, anche loro dovevano essere -anna, per cui divennero Saranna e Grazianna.
Fu il periodo delle esclamazioni di gruppo. Sara esordiva con "Mah", a seguire qualcuna avrebbe detto "Boh", e qualcun'altra avrebbe terminato con "Vabbè". Per tutto il giorno sarebbe stato un risuonare di "Mah-Boh-Vabbè". Ogni momento sarebbe stato giusto per il "Mah-Boh-Vabbè": in laboratorio, sotto cappa, alla bilancia, in pausa pranzo e persino al cesso.
Putroppo si sa, tutto cambia e tutto scorre. I tempi mutarono e arrivarono le vacche stitiche. La pecunia finì. Il malcontento cominciò a dilagare, il sorriso si dissolse. Ma nelle sfighe ci si ritrova, e come una fenice che risorge dalla sua cenere, le pazze trovarono nuovo spunto.
Questa è l'epoca del sonoro "AH, COME SOFFROOOOOOOO!!!".
Allego video dimostrativo. Si commenta da solo. Amen.



Per fortuna ci sono Mino L'Omino e la buon'anima di Davidinho...AriAmen






Nessun commento:

Posta un commento