13.5.10

Vorrei...


....passeggiare al mare con l'acqua sino alla caviglia,
prendere il vento in faccia,
riscaldarmi con il sole dopo un temporale,
tagliare la carambola a fette sottili,
pestare il lime con lo zucchero di canna,
poter bere il caffè qualche volta senza avere la tachicardia,
un enorme tappeto persiano dove poterci vivere sopra,
una finestra aperta sul tetto per guardare il cielo e contare le stelle,
abitare in una casa galleggiante,
sapere l'inglese meglio,
conoscere tutte le lingue del mondo,
andare a New York,
stringere la mano a Gramellini,
saper camminare su tacchi vertiginosi,
essere più femminile,
provare l'adrenalina del paracadutismo o del bungee jumping,
dormire una notte intera senza sogni,
svegliare la sveglia,
abbracciare mia nonna,
fare una foto con mio fratello e metterla sul comodino,
una tela da imbrattare,
sporcarmi con i pastelli,
disegnare con i gessi per terra come i madonnari,
un libro ed una musica in grado di stregarmi,
l'apprendimento di mio nipote,
la simpatia dissacrante,
più autoironia,
non dover giudicare,
alleggerire le persone,
gli amici che ho,
correre come un kenyano,
saltare come un masai,
la voce di Mina,
ridere,
ridere e baciare,
dire grazie.

Nessun commento:

Posta un commento