15.7.10

Rubor Calor Tumor Dolor

Da quando ho scoperto le proprietà prodigiose dell’argilla verde, ammetto di non riuscire più a farne a meno. Fonti autorevoli in materia mi hanno assicurato che una maschera al viso mi avrebbe tolto almeno dieci anni, un’applicazione in qualsivoglia punto del corpo avrebbe risucchiato tutta l’infiammazione ivi presente.
Così capita, se passaste mai sotto casa mia in questo caldo luglio, di vedermi affaccendata nei quotidiani lavoretti di casa in canottiera e shorts. Tutto normale, direte, ma non è così. Dopo aver preparato la pappetta di argilla, applicherei questa strepitosa mistura sul volto stando ben attenta a non andar toccare mucose varie, evitando, inoltre, risatine inopportune in grado di far schizzare lapilli argillosi su pareti e quant’altro. Dato che ci siamo, metterei questo salutare rimedio anche sulle ginocchia martoriate dal running e da sedute intensive di GAG. Ora si tratta solamente di aspettare che l’aria faccia il suo dovere asciugando l’umidità del composto, in tal modo saranno evidenti in maniera progressiva i punti dove risiede la flogosi.
Vuoi per il caldo, vuoi per l’intensa sudorazione, vuoi che mi tocca pure stirare nel frattempo, sta fanghiglia non ci pensa nemmeno per sbaglio di fare il suo porco dovere. In faccia comincia a tirare come il cemento, ma sotto al mento no, lì no, rimane umido per l’eternità. Se provo a sorridere mi si sgretola la faccia rischiando di sporcare il mondo intero, accecare con qualche scheggia la gatta curiosa avventuratasi nelle mie vicinanze.
Nelle gambe va ‘na schifezza. Anziché essiccarsi, comincia a colarmi ‘sta minestra su stinchi e piedi, costringendomi a correre davanti al ventilatore.
Alla fine se una cosa fa bene non ci sono difficoltà che tengano. Ho la faccia setosa come il culetto di un neonato, un ginocchio che canta l’Aida. Insomma, io nell’argilla ci sguazzo come un baghino nel paciugo.

2 commenti:

  1. Sorella, stento a riconoscerti..... :)

    RispondiElimina
  2. Hahahahahah!!! Ciao. troppo forte, ma hai ragione. Anche io ho provato l'argilla...si asciugava solo sulle guance e sulla fronte, negli angoli del naso rimaneva bella fresca.

    RispondiElimina