17.1.11

La Valse

Ogniqualvolta mi capita di ascoltare La Valse D'Amelie mi aspetto udire da un momento all'altro la stessa voce narrante dell'omonimo film.
La voce racconterebbe di quelle ore evaporate nella convivialità della mia gente. Centinaia di persone, perlopiù sconosciute, sotto lo stesso tetto, ritrovatesi a dividere la medesima tavola, avvolte da musica di fisarmoniche e dialetto di anziani.
Sono i momenti in cui senti di avere un legame profondo con le tue origini.
Sentirai sempre la distanza e la mancanza, tuttavia, la tua terra ti riserverà sempre un posto esclusivo quando tornerai.

Nessun commento:

Posta un commento