12.4.11

The XX - Intro

Capita di associare l'ascolto di una canzone ad un particolare periodo della vita. Come l'odore di qualcosa ti catapulta diretto nel frame stop di un ricordo, questa canzone l'ho scoperta casualmente nel viaggio di ritorno da New York.
Ogni volta che mi succederà di risentirla le scene riemergeranno dalla terra come radici e si aggroviglieranno fino agli occhi.
Il vapore che esce dai tombini, i suoni assurdi delle ambulanze, gli sguardi che si rincorrono nelle fiumane umane, i passi veloci, il freddo nella testa, uomini come palline in un immenso flipper, i bagliori, code per ogni.
Sentirsi parte del tutto ma prentendere di non esserlo, in fondo io qui non c'entro nulla.

Nessun commento:

Posta un commento