3.7.11

Itinerari in moto #4




L'itinerario che vi presento oggi non è lunghissimo, circa 230 Km,  ma abbastanza impegnativo dal punto di vista motociclistico. Biella è il nostro punto di partenza; il tragitto alterna pezzi di superstrada, più noiosi, a tratti che si prestano bene al giochino delle pieghe.
L'arrivo di questo viaggio è il Colle del Nivolet, un valico alpino a 2612 metri situato tra due regioni, la Valle dell'Orco in Piemonte e la Valsavarenche in Valle d'Aosta.
Il tratto che si inerpica per una ventina di chilometri, da Ceresole Reale sino alla vetta, rimane uno dei più sbalorditivi dal punto di vista paesaggistico e naturalistico. In origine, la strada era stata costruita per raggiungere due dighe che si trovano a poca distanza tra di loro, Lago Serrù e diga dell'Agnel; tuttavia oggi si mantiene una zona molto frequentata da escursionisti e ciclisti.
Sappiate però, che se avete intenzione di raggiungere la cima in auto o moto, tutte le domeniche, dal 10 luglio al 28 agosto 2011, incluso ferragosto, gli ultimi sei chilometri di strada sono chiusi al traffico e per salire si dovrà utilizzare la navetta dal costo irrisorio.
Una volta superato il valico, scendete nella Piana del Nivolet e dirigetevi, poco distante, al Rifugio Città di Chivasso. Qui l'aria è gelida e tagliente, e anche se siamo in piena estate, fatevi tentare da una polenta concia con selvaggina dalle porzioni talmente abbondanti da mettere in crisi i più grossi mangiatori.
Al ritorno non dimenticate di fare una sosta ad Ivrea per ammirare la meraviglia della Dora Baltea.
Di seguito qualche scatto panoramico per farvi meglio capire il tutto.

Lago Serrù
Diga dell'Agnel

Colle del Nivolet


Piana del Nivolet

Nessun commento:

Posta un commento