8.8.11

Goodbye lullaby

So che lo devo fare perché mi sono data un obiettivo, devo arrivarci, costi quel che costi; ma ancora mi sfugge il perché io vada a cercare i miei confini così lontano da me.
Mi chiedo spesso se riuscirò ad arrivare alla fine di una maratona, quando ogni lungo é un massacro, non solo per muscoli e ossa, e la testa non ci sta a tenere il passo e tira le briglie per frenare.
Il passo rallenta sempre più, ho affilati pugnali infilzati nella carne, ogni centimetro cubo di questo corpo mi supplica di fermarmi.
Io non ci sto e piango stanchezza, piango perfino quando corro, piango quando completo l'allenamento, piango in doccia, al telefono e sola nel mio coma.
Ma io vado avanti, a grandi fatiche, e mi dico che alla fine un piccolo scalino l'abbiamo superato anche oggi e nessuno potrà portarmelo via questo traguardo.
Published with Blogger-droid v1.7.4

Nessun commento:

Posta un commento