31.1.12

Il centenario che saltò dalla finestra e scompare (Jonas Jonasson)


Ad Allan sembrava assurdo che fin dal 1600 gli uomini si odiassero al punto di ammazzarsi. Se soltanto si fossero calmati un po'sarebero morti lo stesso ma senza scannarsi a vicenda. (cit. p.66)

La vendetta non è una bella cosa," predicò Allan. "La vendetta è come la politica: si accanise fino a quando il brutto diventa peggio e il peggio diventa ancora peggio". (cit. p. 87)

Strappandosi i capelli, gli scienziati chedevano di continuo caffè,i militari si grattavano il mento e chiedevano altro caffè, ed entrambi borbottavano finendo col chiedere ancora caffè. E così settimana dopo settimana.
Allan aveva trovato la soluzione da tempo, ma pensava che non fosse compito
del cameriere suggerire al cuoco come cucinare, quindi si teneva la sua scoperta per sé. (cit. pp 126-127)

Fin da bambino Allan aveva imparato a sospettare di coloro che non si concedevano un goccetto quando si presentava l'occasione: Non aveva più di sei anni allorché suo padre, mettendogli una mano sulla spalla, gli aveva detto:
"Guardati dai preti, figlio mio. E da quelli che non bevono acquavite. La categoria peggiore, poi, sono i preti che non bevono acquavite." (cit. p.158)

A proposito, che rapporto aveva il siglor Karlsson con la religione,qual era la sua posizione? Allan rispose che, pur non sapendo dove si trovasse attualmente, non si sentiva un'anima persa, né credeva di averla perduta da qualche parte. In fatto di fede aveva sempre pensato che, non avendo certezze, tanto valeva tirare avanti.
(cit. pp 184-185)

Come gli agenti avevano potuto vedere, Herbert era quasi la copia di Albert*, anche se aveva tredici anni di meno. Quello che invece non si poteva vedere era che, disgraziatamente, Herbert aveva ereditato il cervello della madre. O meglio la sua assenza di cervello. (*) Einstein (cit. p. 258)

La sua esistenza era stata eccitante ma niente durava in eterno, a parte l'idiozia umana.(cit. p. 441)

[Jonas Jonasson - Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve - Bompiani]

Nessun commento:

Posta un commento