13.11.12

I miei esperimenti in cucina: TAGLIATELLE RUSTICHE


Eccoci qua con un piatto che conclude una triade personale che ha i ceci come protagonisti. A differenza degli altri che erano tipicamente etnici (falafel e hummus), questa volta utilizzerò la farina di ceci sposandola con una delle tradizioni romagnole, ossia quella della tagliatelle.
La farina di ceci si trova senza difficoltà nei più comuni supermercati, altrimenti dovrete cercare con più pazienza nei negozi bio. Che cosa ha di particolare questa farina? Per prima cosa il colore, è gialla, di conseguenza la pasta sarà molto più colorata;  in secondo luogo è molto fine, il ché si traduce in una consistenza differente dell'impasto, più difficile da tirare con il mattarello (con la macchina non saprei dato che non la uso per principio), infatti è meno elastica e tende a rompersi facilmente. Quindi, tagliare con la farina bianca significa smorzare un sapore che sarebbe troppo deciso e migliorare la plasticità della pasta.
Una curiosità, la farina di ceci ha circa 340 Kcal per 100 g di prodotto, identico alla farina normale, tuttavia il suo contenuto proteico è quasi il doppio (19 g/100 g contro gli 11 g/100 g della farina di grano tenero).

INGREDIENTI (per 4 persone)

 per la pasta:
 Farina di Ceci 200 g                          
 Farina di grano tenero "00"  250 g
Uova
 4

 per il condimento:
 Patate 2-3 di grandezza media
 Rosmarino qb
Burro
 qb
 Parmigiano Reggiano           qb
 Pepe qb
 Sale qb


PROCEDIMENTO

per la pasta:
Sul tagliere si versano le due farine, si miscelano e si forma un cono al cui centro si pongono le 4 uova. Si impasta sino ad ottenere un impasto omogeneo. 
Avvolgere nella pellicola trasparente, quindi lasciare riposare per mezz'ora.


Si stende a mano (per comodità si può dividere in due parti l'impasto) o con la macchina. La pasta tirata con il mattarello sul tagliere sarà più ruvida di quella ottenuta dalla macchina, vuol dire che si legherà più condimento alla fine.
Prima di tagliare bisogna lasciare asciugare all'aria un po' la pasta stesa, in questo modo le tagliatelle non si incolleranno tra di loro.



per il condimento:
A parte si tagliano le patate a cubetti piccoli e si lessano in acqua salata.
Dopo averle scolate si saltano in una padella con burro e rosmarino tritato grossolanamente.

Cuocere le tagliatelle in acqua salata, al primo bollore scolare lasciando al dente (aggiungere un filo di Olio EVO per evitare che si incollino nella cottura).

Saltare nella padella con le patate, il burro e il rosmarino. 
Aggiungere parmigiano, una spolverata di pepe e servire molto calde.

1 commento: