28.3.14

Orologio GPS TomTom Runner - una recensione

HoAvevo ripreso a correre con una certa assiduità da qualche mese, ed è caduta a fagiolo l'opportunità offertami da TomTom Italia di poter testare uno dei suo nuovissimi prodotti dedicati alla corsa.
Basta farsi un giretto sul sito per poter scoprire la gamma degli orologi GPS disponibili: il TomTom Runner realizzati esclusivamente al running, al quale si può abbinare anche la fascia cardio; e il TomTom Multi-Sport per allenamento di corsa all'aperto o al chiuso, con il sensore di nuoto e il sensore di ritmo/velocità per la bicicletta.
Nel mio caso ho potuto provare l'Orologio GPS TomTom Runner. L'ho portato con me in qualche uscita, ho preso via via una confidenza sempre maggiore. Il mio punto di vista ovviamente non è del runner amatore che comincia da zero e non  ha mai utilizzato un orologio GPS, anzi, il mio è influenzato da diversi anni di corsa, sempre a livello dilettantistico, ma trascorsi con l'accompagnamentodi vari modelli Garmin, per cui è facile essere portati a paragoni.
Ma cominciamo dall'inizio. 
Il TomTom Runner  - in questo caso senza fascia cardio -  si prensenta in un packaging essenziale: una scatola cubica con il coperchio di plexiglass e la base in cartone, all'interno l'orologio e il cavetto per essere collegato al computer.
Esteticamente si presenta come un normalissimo orologio da polso da poter utilizzare anche tutti i giorni, molto leggero (46 grammi) e con una cassa abbastanza sottile incastonata in una cover/cinturino intercambiabile come colori a seconda del gusto personale.
Il cinturino non è traforato, tuttavia ha una trama a nido d'ape che consente di far defluire il sudore abbastanza facilmente durante lo sforzo.
Viene da chiedersi quale potrà essere la durata di questo materiale, a volte, anche marche molto note hanno la pecca di presentare la rottura del cinturino dopo appena un anno di utilizzo. Negli anni saranno disponibili pezzi di ricambio di questo tipo? 
Andiamo avanti. Lo schermo è retro-illuminato di colore blu, ad alta leggibilità anche spento. L'orologio rimane sempre acceso, e nella modalità GPS attivata ha un'autonomia dichiarata di 10 ore.
La navigazione nel menù interno è facilitata da un unico tasto di controllo.
E' dotato di un QuickGPS che gli permette di agganciare il segnale con il satellite più velocemente rispetto ad altri dispositivi con funzioni analoghe. Si parla di un risparmio di un paio di minuti, più marcato se il dispositivo viene spostato di diversi Km come è successo a me, quando ho testato il prodotto prima a Rimini, e poi a Milano distanti 350 Km tra di loro.
La navigazione nel menù è molto semplice ed intuitiva, permette di configuare il dispositivo anche senza un manuale d'uso. 
Con la direzione "giù" del tasto del menù si accede all'impostazione di:
- ORA, con i sottomenù di sveglia, ora, data, 24 H (nel caso in cui si desideri la visualizzazione secondo le 24 ore, oppure le 12).
- SENSORI, nel caso venga collegato ad una fascia cardio. Nel mio caso non presente, per cui non ho potuto testare.
- TELEFONO. Da pochissime settimane il Tomtom Runner si può associare con il bluetooth all'App MySports, inizialmente disponibile per iPhone/iPad. Questo dovrebbe permettere di verificare l'allenamento effettuato senza dover connettere il dispositivo al computer.
- MODO AEREO.
- OPZIONI, che include l'UNITA' DI MISURA (KM/KG - MIGLIA/LBS - KM/LBS - MIGLIA/KG), CLIC (dove si può disattivare il clic del pulsante, oppure può essere associata una vibrazione, o rendere quest'ultima scelta esclusiva), DEMO, NOTTE (attiva la retro-illuminazione dello schermo durante tutta la durata l'allenamento, utile nella corsa notturna in situazioni di scarsa illuminazione, non è possibile attivarlo all'occorenza), BLOCCO.
- PROFILO, che include scelta della LINGUA (tra inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano), PESO (Kg), ALTEZZA (cm), ETA' (data di nascita), SESSO (donna/uomo).
Con la direzione "sinistra" del tasto del menù si torna indietro nel menù fino alla pagina di STATO DELL'OROLOGIO, con indicazione dello stato della batteria, di quanta memoria è occupata, ci dice se il QuickGPS funziona correttamente, la versione di aggiornamento del sistema (nel mio caso l'aggiornamento è avvenuto automaticamente la prima volta che l'orologio è stato collegato al PC), infine un numero che dovrebbe il seriale dell'orologio.
  Con la direzione "destra" del tasto del menù si accede all'impostazione di:
- CORSA. Qui, una volta agganciato il segnale GPS, è possibile far partire il tipo di allenamento scelto tra quelli proposti in questo sottomenù IMPOSTAZIONI (questo merita una menzione a parte in seguito), oppure alla CRONOLOGIA.
- TAPIS ROULANT, come dice il nome stesso nell'allenamento al chiuso su tappeto, in cui si possono impostare gli stessi all'enamenti del menù CORSA.
- CRONOMETRO
Come dicevo, merita una menzione particolare i vari tipi di allenamenti che possono essere scelti.
Si può decidere di non impostare nessun tipo di allenamento, quindi far partire l'allenamento, metterlo in pausa, oppure stopparlo e quindi salvarlo.
Oppure scegliere degli OBIETTIVI tra DISTANZA da percorrere, TEMPO, o CALORIE bruciate.
Nelle tabella di allenamento che stavo seguendo in preparazione alla mezza, ogni settimana capitano un allenamento di fartlek e uno di ripetute. Questo tipo di allenamento non si può impostare su alcuni modelli di Garmin. Per cui TomTom Runner si colloca esattamente a metà strada tra dispositivi semplici e quelli più evoluti in cui è possibile trasferire programmi intervallati con variazioni di ritmo tra un intervallo e l'altro.
La funzione INTERVALLI consente di impostare una fase di RISCALDAMENTO (a tempo o distanza), la fase di SFORZO (a tempo o distanza), il RIPOSO (a tempo o distanza), e con #SERIE il numero di volte che si vuole che vengano ripetute le fasi di sforzo e riposo, infine una parte di DEFATICAMENTO (a tempo o distanza).
Con la funzione GIRI viene emesso suono/vibrazione ogni tot Km o minuti, con la ZONE si può impostare CUORE (la frequenza cardiaca con la fascia cardio) o l'ANDATURA, intesa come minuti/Km e il range di secondi di tolleranza. L'orologio suonerà/vibrerà quando si esce da tale range. Per esempio: voglio correre ai 4:30  (ahahah!) con tolleranza di 20", dovrò rimanere all'interno dei 4:10 e 4:50 se non voglio far suonare il TomTom.
Infine con la funzione GARA possiamo impostare un nostro precedente allenamento presente in cronologia e utilizzarlo come riferimento da migliorare, oppure scegliere uno di quelli pre-impostati all'interno del menù MY SPORTS (es 3M in 25', 5K in 26', etc etc)
Durante l'allenamento, sul display è possibile visualizzare (ma con qualche difficoltà se sei orbo come me) in piccolo la durata dell'allenamento e la distanza percorsa, invece in grande e con un colpo d'occhio il passo istantaneo, passo medio, calorie bruciate, l'orario del giorno, il tempo, la distanza, nonché - per la funzione intervalli -  la distanza o il tempo mancante. Il tutto muovendo il tasto su/giù del pulsante centrale.
Una volta terminato l'allenamento si può avere un riepilogo della sessione d'allenamento registrata nella cronologia dell'orologio, in cui saranno disponibili: durata dell'allenamento, strada percorsa, passo medio e le calorie consumate. Non è possibile tuttavia conoscere il passo tenuto per singolo chilometro.
Per dettagliare invece l'uscita bisogna scaricare il tracciato sul computer, da prima scaricando l'applicazione TomTom MySports Connect, dopo essersi ovviamente iscritti a TomTom MySports. A questo punto in automatico il tracciato sarà memorizzato e visibile a monitor con una grafica semplice ma completa.
Se come me invece volete tenere traccia del vostro allenamento e condividerlo utilizzando Endomondo, dovrete scaricare il file .tcx e caricarlo manualmente come nuovo workout.
Mentre sembrava andare tutto bene nella fase di utilizzo dell'orologio in allenamento, qualche difficoltà l'ho riscontrata proprio nella fase di comunicazione del device con il PC e con lo scarico dei dati.
Infatti la comunicazione non è rapidissima, o forse lo scarico è piuttosto lento con il mio PC. Il file .tcx  è risultato una volta danneggiato e non sono stata in grado di scaricarne un altro del medesimo, come dire "buona la prima". In un'altra occasione ho registrato uno scarto tra la distanza percorsa segnalata sull'orologio e quella riscontrata una volta trasferito il file su Endomondo, in pratica come se avessi perso 300 metri tra queste due. Infine non è possibile cancellare manualmente la cronologia o anche un singolo allenamento. In questo caso bisogna resettare le impostazioni di fabbrica una volta che l'orologio è collegato al PC e comunica con il plugin. Almeno, questo è l'unico modo che ho scoperto al momento.
A mio avviso questo orologio GPS è ottimo per chi muove i primi passi nel mondo del running, per chi deve prendere confidenza con la strada e progredire gradualmente. Va benissimo anche per impostare gli allenamenti, purché non siano complessi al loro interno, ecco allora che il TomTom Runner sarebbe un limite. Ma detto da una che corre da anni e il massimo dell'allenamento è fare delle ripetute della stessa distanza, va più che bene.
L'unica pecca che mi sento di segnalare è solamente nella fase di scarico dei dati e di condivisione su altra piattaforma. Sicuramente problemi che verranno risolti molto velocemente, e ciò non mi stupisce data la novità di questi prodotti per questa casa di GPS.











5 commenti:

  1. Se una persona non possiede a casa un PC,e' possibile ke non riesca a cancellare le cronologie degli allenamenti??....mi sembra molto strano.Quante memorie ha,per tenere tutte le cronologie???...se qualcuno mi puo' aiutare a capirlo,lo ringrazio,. silvanospeca@yaoo.it.Grazie.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con Antonio, come faccio a cancellare dalla memoria del dispositivo gli allenamenti più vecchi? Per quanto riguarda il PC non credo che a tutt'oggi qualcuno non abbia un Pc..., comunque forse sarebbe meglio che mettessero mano al sw e aggiungessero la possibilità di una visualizzazione anche dei tempi/medie/ecc x giro oltro che la possibilità di cancellare gli allenamenti come avviene sul Garmin Forerunner 10. grazie

    RispondiElimina
  3. Ma voi siete riusciti ad associare una fascia cardio che non sia TomTom? Io ho una Polar H7 e nelle specifiche è elencata tra quelle compatibili ma proprio non c'é verso che i doispositivi si accoppino...

    RispondiElimina
  4. Sì. La cronologia degli allenamenti viene cancellata automaticamente ogni volta che si collega l'orologio al telefono. Non solo al PC. Se scarico gli allenamenti sull'app direttamente dal telefono, la cronologia sull'orlogio viene cancellata.

    RispondiElimina
  5. L'unica pecca che ho riscontrato è proprio che non si possono creare sull'app Mysport allenamenti personali e trasferirli all'orologio. Unica pecca. GPS veloce e preciso peccato veramente

    RispondiElimina