19.1.15

La meccanica del cuore (Mathias Malzieu)



Uno, non toccare le lancette.
Due, domina la rabbia.
Tre, non innamorarti, mai e poi mai. Altrimenti, nell’orologio del tuo cuore, la grande lancetta delle ore ti trafiggerà per sempre la pelle, le tue ossa si frantumeranno, e la meccanica del cuore andrà di nuovo in pezzi.
==========
Anna e Luna sono due prostitute che capitano sempre in periodo natalizio con gli occhi rivolti alla pancia già tonda. [...] Il loro gioco prediletto consiste nell’insegnarmi parole nuove. Non mi svelano mai il significato, però si impegnano perché le pronunci alla perfezione. Fra tutti i meravigliosi nomi che mi insegnano, il mio preferito resta “cunnilingus”. Mi immagino un eroe della Roma antica, Cunnilingus. Devo ripeterlo più volte. Cun-ni-lin-guo, Cunnilingus, Cunnilingus. Che nome fantastico! [...] Per il mio compleanno mi hanno regalato un criceto. L’ho chiamato Cunnilingus. Sembravano davvero commosse che lo avessi battezzato così. “Cunnilingus, amore mio!” canticchia sempre Luna tamburellando sulle sbarre della gabbia con la punta delle unghie tinte.
==========
Di cosa ho paura? Di te, o meglio, di me senza di te.
==========
“Se hai paura di farti male, aumenti le probabilità di fartene sul serio. Guarda i funamboli: secondo te, quando camminano sulla corda tesa pensano che potrebbero cadere? No, accettano il rischio, e assaporano il gusto che procura scampare al pericolo. Se passi la vita cercando di non romperti niente, ti annoierai tantissimo, credimi... Non conosco nulla di più divertente dell’imprudenza! Guardati! Dico ‘imprudenza’ e ti si illuminano gli occhi!
==========
L’amore di ogni giorno non è facile, ragazzo,”
==========
Se un giorno diventerò vecchio e avrò la fortuna di avere dei figli, magari dei nipoti, credo che costruirò volentieri case piene di inseguimenti, risate e urla. Ma se non andrà così, di case piene di vuoto non ne vorrò sapere.
==========
Scopro la strana meccanica del suo cuore. È un sistema che funziona con un guscio autoprotettivo dovuto alla sua profonda mancanza di fiducia. Un’assenza di stima in lotta con una determinazione fuori dal comune. ==========
“Ogni cosa a suo tempo. Di tanto in tanto bisogna imparare a ‘riposarsi’. Il periodo del maggese è importante, fa parte del processo creativo!”
==========
Conservo i vecchi riflessi dell’uomo d’azione, ma il dolore mi fa essere meno veloce, se non altro meno precipitoso.
==========

La meccanica del cuore (Mathias Malzieu) - Feltrinelli (Collana I narratori)

Nessun commento:

Posta un commento