2.1.16

È più facile dirsi addio che ciao

Devi sapere che il pensiero di te mi sfiora all'improvviso, mentre tutto scorre con tranquillità. Quando arrivi e mi pizzichi le spalle, allora capita io abbia un sussulto, e se in quell'istante io mi sento senza difese, è facile che mi metta a piangere perché in tutto questo tempo ti ho pensato forte, fortissimo, ma a farmi forza ero sola o c'era qualcun'altro.
Dovremmo ringraziare mille e più volte chi rimane e dimenticare sì chi resta, ma immobile nella sua posizione, o non fa nulla per ingoiarsi la sua fetta di orgoglio. Di questo ne ho mangiato così tanto, che ora ne sono sazia, ma alla fine sono sola e ti guardo scorrere in un film che non è più il nostro. Aspetto i titoli di coda, aspetto di dimenticarti. È più facile dirsi addio che ciao.

Nessun commento:

Posta un commento