27.3.18

Terapia di coppia per amanti (Diego De Silva)


(i genitori sono uffici stampa, servizio transfer, assistenza scolastica, psicologica e legale h24, colpevolizzati e rimbecilliti nelle piú naturali espressioni che la condizione di madri e padri gli assegna: la vera ansia da prestazione dell’uomo moderno non è sessuale ma genitoriale);
==========
Al che avrei dovuto risponderle che era impossibile, perché in amore le cose importanti si dicono solo per mezzi termini, e chi vuol capire capisce
==========
non è affatto vero che la scrittura telefonica facilita la comunicazione tra gli esseri umani, anzi la confonde e la altera, disimpegna le parole, le sospende per un tempo arbitrario e comunque brevissimo, scaduto il quale tutto ciò che è stato detto può essere ritrattato perché non è stato pensato fino in fondo.
==========
A essere sincera, questo aspetto del suo carattere mi piace. Forse perché non sono cosí, e vorrei imparare a esserlo (anche se nessuno diventa come gli altri, al massimo una loro versione, perché nell’imitarli ci mette sempre del suo, ed è quello il guaio: nessuno ha piú il coraggio di copiare, vogliamo essere originali ad ogni costo, ma siamo solo delle cover piú o meno riuscite, e questo ci rende isterici e insoddisfatti).
==========
i sogni affondano nella paura, sono immunosoppressori del coraggio. Producono ripensamento, rimorso, senso di colpa, remano contro la libera iniziativa, favoriscono la stagnazione.
==========
Per corrompere un uomo basta sollecitarne la vanità.
==========
Se c’è una cosa che mi ha stancato della vita, è la sua tendenza a replicare le scene che non vorresti rivedere mai piú. Perché è in momenti come questi che misuri il peso reale dei tuoi sbagli. Temere la reazione delle persone con cui vivi e ti sei scelta, giustificarti, dar conto e ragione di quel che hai e soprattutto non hai fatto, sentirti esaminata, promossa o bocciata (alla fine, dipendere dalla loro approvazione), sono stati d’animo che non reggo piú.

Nessun commento:

Posta un commento