23.3.18

Variazioni su un tema originale (André Aciman)


Impara a vedere quel che non sempre è visibile e forse allora diventerai qualcuno.
==========
Non riuscivo nemmeno a guardarlo. Dovetti girare la testa dall’altra parte. Aveva gli occhi troppo chiari. Non sapevo se volevo toccarglieli o nuotarci dentro.
==========
Si ama una volta sola nella vita, aveva detto mio padre, a volte troppo presto, a volte troppo tardi, dopodiché non si è mai più del tutto spontanei.
==========
La tenerezza è l’imitazione dell’amore, è l’amore facile, la faccia perbene, edulcorata dell’amore.
==========
Ma chissà, forse invece ciascuno di noi, a questo stesso tavolo, è un’isola devastata dai monsoni che cerca solo di apparire al meglio, con tutte le nostre palme piegate dal vento finché la disperazione non ne spezza il tronco, e allora le senti crollare una dopo l’altra e senti la raffica delle coriacee noci di cocco che sbattono a terra. Ciononostante conserviamo il nostro spensierato buonumore e la mattina acceleriamo briosi l’andatura andando in ufficio, perché stiamo tutti aspettando che la voce di qualcuno ci tiri fuori dal nostro guscio desolato e malconcio e ci dica: Seguimi, fratello. Seguimi, sorella.
==========
Eravamo sempre stati innamorati, io e lei. Ma che cosa ne avevamo fatto del nostro amore? Nulla. Forse perché per un amore simile non esisteva il modello e nessuno dei due aveva la fede, il coraggio o la volontà di inventarsene uno. Amavamo senza convinzione, senza uno scopo, senza un domani. In conto visione, come aveva detto lei una volta.
==========
«C’è una vita che si sviluppa nel tempo normale» continuai «e un’altra che irrompe all’improvviso, ma altrettanto all’improvviso si conclude con un nulla di fatto. E poi c’è la vita che forse non otterremo mai ma che potremmo avere se sapessimo trovarla. Non ha luogo necessariamente sul nostro pianeta, ma è reale quanto quella che viviamo – chiamiamola la nostra ‘vita stellare’. Nietzsche ha scritto che gli ex amici, anche quando diventano nemici dichiarati, per vie misteriose continuano a restare amici, benché in un’altra sfera. Lui le chiamava ‘amicizie stellari’, appunto.»
========== 
Impara a vedere quel che non sempre è visibile e forse allora diventerai qualcuno.
==========
a ognuno di noi vengono date almeno nove versioni della propria vita, qualcuna ce la scoliamo d’un fiato, ad altre diamo solo timidi sorsetti, altre ancora le nostre labbra non le toccano nemmeno.
==========
Il coraggio, disse, ci viene da ciò che vogliamo: è così che portiamo a casa il risultato; lo scetticismo ci viene dal prezzo che pagheremo, ed è così che falliamo.

Nessun commento:

Posta un commento