Pagine

Informazioni personali

18.1.22

18/365 Check up

Oggi ho visto la Pianoforte, l'igienista dentale.

Quanto mi è stata sul culo la prima volta che l'ho incontrata, era tutto un cazziatone. Poi, anno dopo anno, ho seguito i suoi consigli ed andata sempre meglio e mi ha fatto persino i complimenti.

Mi ha detto che a fine mese cambia posto di lavoro, che si avvicina a casa. Come non capirla, in fondo il vero lusso ora è avere a disposizione il tempo per fare quello che ti piace, o ti fa stare bene, o per oziare. 

Ho scoperto che tanti non dedicano tempo alla prevenzione. Chi per pigrizia, chi per poca disponibilità finanziaria, chi per paura. Sì, fa sempre un po' paura sottoporsi a qualche esame, perché il margine di incertezza c'è sempre, ma d'altra parte serve a questo la prevenzione: a non trovarsi in una situazione troppo grave da non poter essere curata.

Ognuno ha una storia di familiarità a certe patologia. Da parte di babbo c'erano diabete, anemia e malattie cardiovascolari; da parte di mamma perlopiù tumori, ma anche malattie autoimmunitarie e roba reumatica.

E così ogni anno: controllo dei nei, mammografia ed ecografia al seno, analisi del sangue, visita ginecologica e pap test, visita oculistica e igiene dentale.

Per me è la prassi, nonostante questo è fonte di apprensione finché non mi dicono che è tutto ok. E voi, quanto dedicate alla prevenzione?

Nessun commento:

Posta un commento