3.1.22

3/365 Senza nessuno

Oggi mi sono addormentata e sono arrivata tardi all'appuntamento. Ma fa niente, sto qui ora.
Sono tornata in ufficio, ma mezza giornata e basta perché i bambini sono a casa in vacanza da scuola. Quindi io e papà ci alterniamo, tate non ne abbiamo.
E davvero, credetemi, una situazione come la nostra io ancora non l'ho né sentita né vista. Nessun nonno a disposizione, nessun parente che abiti qui, nemmeno una vicina. I figli ce li smazziamo io e mio marito. H24 7/7. 
Quando leggo di governatori scellerati che vorrebbero chiudere la scuola io mi sento un ictus molto vicino.
Mi hanno detto "complimenti, non so come ci riusciate", quelli che hanno nonni sempre pronti a crescere un nipote e al figliə non hanno fatto perdere un giorno di lavoro.
Mi hanno detto "guarda c'è chi sta peggio perché voi almeno eravate pronti a questa situazione".
Non voglio la medaglia, mi basterebbe il silenzio.
Due figli piccoli, un lavoro a tempo pieno, a fine giornata dormo senza ninnananna, i grilli per la testa sono scappati altrove da parecchio.
C'è che però non tornerei indietro mai, nonostante la fatica, la stanchezza cronica e il continuo casino.



Nessun commento:

Posta un commento