5.1.22

5/365 Chi porta la calza?

Da quello che ricordo la Befana era mio babbo, che faceva il metronotte e comprava i dolci delle bancarelle. Non era mica come ora che al supermercato trovi di ogni. No, no. Alcune cose solo tra i banchi al freddo, o nei bar al massimo.
Da grande, quando la magia era già svanita, l'ho trovata ancora e ancora, nonostante l'età. Una delle ultime vivevo su già da parecchio. Non era una calza, ma una befanina che conservo, ed era piena di cioccolatini.
La trovavo nella gelida soffitta, attaccata al camino: era uno di quei vecchi calzettoni scozzesi che scendevano sempre dai polpacci. Poi, se era troppo freddo, alla cappa della cucina. E mi chiedevo come riuscisse a uscire dal filtro.
Va be', chissà se troverò il carbone. Buonanotte, Babbo.

Nessun commento:

Posta un commento