Pagine

Informazioni personali

1.2.22

32/365 (1 Feb) RIP Tina

Fumava tantissimo, nonostante il divieto perentorio del medico, ma lei diceva che la vita era stata già abbastanza dura, e quello era l'unico piacere rimasto.

Mi raccontava della sua Milano, dove cuciva i corsetti e la biancheria per le donne ricche del centro. Pensa, mi ha fabbricato in pochissimo un costumino da mare per Ester, quest'anno potrebbe essere la volta buona per indossarlo.

Di lei mi restano qualche oggetto ricevuto negli anni, le tende che ora ho in casa, quel chissenefrega io entro senza bussare, la gatta Luna. Quel non far sembrare pesanti agli altri le proprie disgrazie, il vivere in affitto una vita nonostante le possibilità. I siparietti con Adele, il Beghelli umano, i messaggi WhatsApp dettati e scritti strampalati.

Mi mancherai, Tina. Fai buon viaggio.

Nessun commento:

Posta un commento