Pagine

Informazioni personali

23.2.22

54/365 (23 Feb) Il body positive ha rotto

La mia postazione al lavoro si trova in un seminterrato. Non ci sono semplici finestre, le finestre sono i muri: praticamente lavoro dentro un grande acquario, solo che questi vetri sono a specchio e tutti quelli dei piani superiori, diciamo quelli più narcisisti, lo usano per guardarsi, finché non scoprono che dall'altra parte ci siamo noi che diamo i voti con la palette numerate come ai concorsi di bellezza. 

Arrivando presto al mattino passo circa 90 minuti a giudicare tutti quelli che entrano. Quello è il solito con la cravatta idiota declinata in tutte le varianti più cretine. Quello non saluta neanche se ci vai a sbattere dritto. Quella se la tira troppo. Quella è sempre fuori a fumare. Quella si è fatta le estenscion, quello ha cinque figli e se la faceva con quella di un altro reparto. Quella è incinta o ingrassata (spoiler: la prima)? Quello è il nipote del presidente, hai visto che sfigato? Quella fra un po' si sbriciola... e così via, dato che il turnover è altissimo anche nelle società bene.

Il punto è che tutt* giudichiamo tutt* per l'aspetto esteriore, anche se per prim* non rispettiamo i canoni estetici che ci vogliono propinare. Ok, ci mostrano cos'è il body positive, l'inclusività ovunque e comunque. Un corpo è bello a prescindere. Blablabla. Per carità, a me sta bene, era pure ora. Ma in un mondo giusto non ci sarebbe bisogno di tutto questo, e il body positive ha rotto sinceramente il cazzo, sembra la presa per il culo dato che poi certi marchi ti mostrano jeans per signorine quattrodita (trad.: quelle che hanno lo spazio tra le cosce  dell'equivalente tra indice a mignolo) e gambe scheletriche, oppure top per pance piatte come i muri. Lo capite voi signori e signore della moda che io ho fatto due figli, mi sono allargata e ristretta, non sono mai stata esile dai 14 anni in su, che mi piace mangiare bene e sono già allo stremo delle forze che non potrei fare niente oltre al mio metabolismo basale?

Tutta questa incazzatura perché ho ordinato una pullover taglia L, e Martirio ha semplicemente detto: "Hai fatto bene a prendere questa misura". E io come l'ho codificato nel mio pensiero? Ovvio: sei una cicciona. 

Penso a quelle artiste che sono dimagrite perché sentivano che il loro corpo non le rispecchiava più, ma non l'hanno fatto assolutamente per il pubblico. Andate a fanculo, va.

Quando me la smetterò e quando ce la smetteremo? 

Nessun commento:

Posta un commento