Pagine

Informazioni personali

24.3.22

83/365 (24 Mar) Nessuno lo merita

Mia nonna lo scoprì a maggio e ad agosto era già dietro un tombino. Era il 1989.

Idem G. nel 2018, lasciò una bimba di 2 anni e mezzo.

Idem la mia parrucchiera lo scorso autunno.

Ecco, io voglio sperare che per Fedez andrà decisamente meglio e potrà vivere ancora a lungo, invecchiare serenamente, vedere i figli crescere. Voglio sperare, che almeno per lui, avere tanti soldi e poter intervenire in maniera quasi simultanea con i migliori medici nelle migliori strutture abbia giocato a suo favore. 

Perché io da ieri mi sento addosso ogni malessere, e mi torna in mente mia nonna nella sua stanza di ospedale. Io dieci anni quasi undici. Che le stanze con i primi numeri del reparto di medicina, la sua credo fosse la due, era destinata ai malati terminali, quelli senza speranza. Il sondino che portava fuori tutti i suoi succhi guasti. Io dieci anni quasi undici, mi ricordo ancora tutto: la stanza, il letto, cosa si vedeva dalla finestra, mia nonna che aveva 79 anni ma ne dimostrava mille. 

Nessuno lo merita.

Nessun commento:

Posta un commento