Pagine

Informazioni personali

26.3.22

85/365 (26 Mar) La mia prima pastiera napoletana

Dopo la sfiancante prova di cucina della scorsa settimana dove ho sfornato ben due crostate, dopo che mi sono detta "ma che cazzo, o cucini o ti fai una vita!", niente, ho scelto la prima anche stavolta. 

Se posso fare una crostata di frutta posso fare tutto, ho pensato. Quindi mi sono lanciata nella preparazione del dolce tipicamente pasquale italiano, in voga dal nord al sud e misconosciuto a Rimini (ma non è affatto strano).

Tutto questo perché ho trovato un barattolo di grano cotto all'Eurospin, e mica ce lo potevo lasciare. NO, E NO!

Mi sono poi ricordata di avere anche la ricetta, me la passò una dottoranda all'epoca della tesi. Parliamo del 2002/2003. Quella ricetta è rimasta buona buonina lì per vent'anni e oggi è tornata alla luce, e provata per la primissima volta. Che forza!



Nessun commento:

Posta un commento